Libero ed imprenditore

Immagine 1 di 1

La strada me la faccio da me. Sembra questa la scelta che i giovani oggi sono portati –o costretti- a fare per trovare lavoro nel mondo di fine –si spera- crisi. Un recente articolo apparso sulla sezione la nuvola del lavoro del CorSera spiega come il 25% dei giovani sotto i 35 anni decida di intraprendere la libera e creativa professione. Infatti nei primi nove mesi del 2013 circa il 34% delle nuove imprese ha un titolare giovane e la stima di Unioncamere è che la scelta dell’autoimpiego, anche in altre forme, riguardi 1 giovane su 4. Il perché è facile capirlo: da un lato le imprese assumono sempre meno, dall’altro è cambiato il profilo del lavoro e del suo mondo, con una richiesta di creatività ed innovazione, indotta e trainata anche dalla rete, che offre possibilità di nuovi lavori. Si dice che le dieci professioni più richieste quest’anno non esistessero ancora solo cinque anni fa. Appare evidente che il web produce occasioni di nuove professionalità e che siano i giovani i primi, anche se non i soli, a svilupparle. Ci vogliono particolari requisiti per buttarsi nel mondo imprenditoriale? Se qualcuno si domanda, provocatoriamente, se sia una questione di geni (imprenditori si nasce o si diventa?), è più probabile che per compiere responsabilmente questa scelta ci voglia sì coraggio, ma anche fermezza e ampiezza di vedute. Ecco alcuni consigli: -avere chiaro il proprio obiettivo -sapere in che modo si fa la differenza rispetto ai concorrenti -avere consapevolezza del valore che si offre al mercato: quali problemi riesco a far superare e quali obiettivi riesco a far raggiungere -sapere che ci vuole comunque del tempo per decollare e ci vogliono capitali -sapere che spesso le Camere di Commercio o altre istituzioni offrono finanziamenti anche a fondo perduto per chi inizia una attività -sapere che si deve investire anche nell’immagine e nella reputazione personale -sapere quando è il momento di lasciare: non troppo presto, ma neppure troppo tardi. E voi che esperienze avete? In che modo potete aiutare i futuri imprenditori a compiere con consapevolezza e serenità questa importante scelta?

AREA RISERVATA