Donazione sangue

Donare il sangue fa bene perchè periodico ed accurato controllo della propria salute.

donazione sangue indispensabile alla vitaImmagine 1 di 1

 

Perchè donare

 Il sangue non può essere prodotto artificialmente. La disponibilità di questa risorsa insostituibile e indispensabile nella terapia di molte malattie che dipendono completamente  dalla disponibilità di sangue. Ogni volta che si affronta un intervento chirurgico di un certo tipo, bisogna fare una trasfusione. Non ci sono alternative.

La trasfusione di nuovi globuli rossi, plasma e piastrine consente in molti casi la guarigione, in altri il miglioramento clinico e, in molti altri, la sopravvivenza della vita stessa

 

La donazione di sangue volontaria è un atto di importante consapevolezza e di solidarietà verso chi soffre.

 

Molti donatori donano la prima volta per un amico o un parente: alcuni continuano proprio perché comprendono quanto sia utile. Anche per chi non si conosce.

 

Perché si chiama “donazione”

 Dare il proprio sangue per il prossimo non è né un diritto, ne un dovere, individuale, ma è dovere della comunità o collettivo, un dovere civico nel senso che non siamo tutti obbligati a farlo ma qualcuno però “deve” farlo.

E una scelta libera dell’individuo e l’atto che ne consegue è un dono. Per questo di parla di “donazione” del sangue, perché si tratta di un atto volontario di generosità, che non può essere retribuito.

 

Chi può donare

 I requisiti principali  per diventare donatore sono

• Buone condizioni di salute
• Un’età compresa tra 18 e 60 anni
• Pesare almeno 50 Kg
• Uno stile di vita sano e consapevole

Inoltre può donare chi:

• Non sta assumendo (o ha assunto recentemente ) terapia farmacologica
• Il polso è ritmico, regolare, e le pulsazioni comprese tra 50 e 100
• Non ha avuto gravi malattie in passato
• Ha la pressione arteriosa massima compresa tra 110 e 160 mm Hg pressione arteriosa minima compresa tra 60 e 100 mm Hg
• L’emoglobina non è inferiore a 12,5 g/dL  nelle donne e 13,5 g/dL  negli uomini.
• Non è a digiuno da più di 15 ore

 

Consulta la pagina delle sospensioni 

 

La donazione di sangue fa bene agli altri ... e a se stessi

La donazione sangue periodica consente un controllo costante ed accurato della propria salute. Globuli rossi, plasma e piastrine di ogni donatore vengono infatti sottoposti a tutte le analisi necessarie per il monitoraggio del loro stato.

 

Sia alla visita di idoneità che successivamente una volta all’anno, vengono eseguiti esami del sangue di:

-ematologia

-biochimica

-coagulazione

-sierologia per le principali malattie trasmissibili con il sangue

All’idoneità e a scadenza valutata dal medico:

-ECG/visita cardiologica

-RX torace

 

A giudizio del medico del Centro Trasfusionale, è prevista l’esecuzione dei controlli clinici specialistici, strumentali, ematochimici con corsia preferenziale, qualora si rendano necessari per unapiù completa valutazione dell’idoneità alla donazione di sangue.

 

 

AREA RISERVATA